Ristrutturazioni, spunta l’ipotesi di bonus al non residenziale

15/03/2019 – Ridefinire gli attuali bonus legati alle ristrutturazioni estendendoli agli edifici non residenziali, ad uso commerciale o produttivo, e aumentando l’agevolazione fino al 65% per quelli situati in aree periferiche o degradate.
 
A prevederlo il ddl 65 sulle norme in materia di riqualificazione e rigenerazione urbana che ha iniziato l’esame in commissione Territorio e Ambiente del Senato.  
 
Rigenerazione urbana: favorirla con nuovi bonus
Il disegno di legge prevede una ridefinizione del bonus per gli interventi di ristrutturazione, miglioramento antisismico ed efficientamento energetico ampliandone l’ambito di applicazione non soltanto a edifici residenziali, ma anche a quelli adibiti a uso commerciale o produttivo.
 
Si interviene anche sulla misura del bonus, la cui aliquota base viene ridotta al 35%, inserendo allo stesso tempo un’agevolazione maggiore, pari al 65% e fino ad un ammontare massimo di 96.000 euro, per..
Continua a leggere su Edilportale.com

Powered by WPeMatico