Musaffah 1

DETTAGLI PROGETTO

NOME LAVORO: COLD MEAT STORAGE AND OFFICES – MUSAFFAH

COMMITTENTE: NEXCON – CONSTRUCTION AND DEVELOPMENT

LUOGO (PROVINCIA): ABU DHABI, UAE

RUOLO DI INGEA:                 Studio di fattibilità

                                                     Partecipazione al bando di gara

                                                    Progetto preliminare

                                                     Progettazione esecutiva

TEAM PROGETTAZIONE:  Ingea Studio Consulenza Impianti – Pioneer Engineering

                                                      Consultancy

SUPERFICIE

COMPLESSIVA E                     580mq uffici, 1.930mq magazzino, 11.700mq esterni

DATI PARAMETRICI              Potenzialità termofrigorifera 570kW

PRINCIPALI                             Potenza elettrica 750kW

IMPORTO TOTALE                2.000.000€

OPERE

DESCRIZIONE GENERALE:

Il lavoro comprende la progettazione degli impianti a servizio di uno stabile per l’immagazzinamento temporaneo di carni in celle frigorifere. All’interno del medesimo stabile è presente inoltre l’area uffici per la gestione amministrativa dell’attività. Il proprietario e futuro gestore dell’immobile è un ente governativo, l’A.D.F.C.A. (Abu Dhabi Food Control Authority). Il committente di Ingea è invece un’impresa concorrente nell’appalto di aggiudicazione: la collaborazione ha portato l’impresa ad essere vincitrice nell’appalto stesso, con conseguente prosecuzione della collaborazione nella fase di

progettazione esecutiva.

Dal punto di vista della progettazione, l’edificio si caratterizza per la peculiarità di avere al suo interno un magazzino a bassa temperatura, finalizzato alla miglior conservazione delle carni: il mantenimento di una temperatura di -5°C al fronte di temperature esterne che toccano i 50°C determina la scelta di macchine chiller di adeguate dimensioni, con conseguente assorbimento di potenza tale da dover prevedere la presenza di una sottostazione di conversione dell’energia elettrica dotata di un trasformatore da 1500 kVA.

La struttura presenta anche 8 baie di carico/scarico delle merci dai furgoni di trasporto.

La zona di carico e scarico delle merci deve essere mantenuta a temperatura controllata.

Per limitare le rientranze di calore dalle baie di carico è stato previsto un sistema a lama d’aria dotate di batteria ad espansione diretta.

La progettazione comprende gli impianti di illuminazione normale interna ed esterna, illuminazione di emergenza, distribuzione, produzione di energia da fonte fotovoltaica, forza motrice e gestione degli impianti termomeccanici, messa a terra ed equipotenzializzazione, rivelazione incendi e gas con diffusione sonora, trasmissione telefonica e rete dati, ricezione e distribuzione del segnale televisivo, controllo degli accessi, videosorveglianza, citofonia ed altri ausiliari per la parte elettrica; ventilazione, climatizzazione distribuzione idrica, impianto idrico antincendio, sistemi di spegnimento a gas, rete di scarichi per la parte meccanica.

In adiacenza alla zona di carico e scarico vi sono gli uffici amministrativi. Per la climatizzazione degli stessi è stato previsto un impianto ad espansione diretta con unità interne del tipo canalizzato in controsoffitto.