Periferie, la nuova identità di 10 aree degradate

13/11/2017 – Ricucire i tessuti urbani eliminando o riconvertendo le costruzioni ormai inutilizzate e regalando ai cittadini nuovi spazi per la socializzazione e la mobilità dolce. Sono i tratti che accomunano i progetti vincitori della seconda edizione del Concorso di idee 10 Periferie 2017, bandito dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBACT e dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.
 
Vediamo cosa propongono i vincitori.
 
Barcellona Pozzo di Gotto (Messina)
Si chiama “Zolle urbane” il progetto scelto per la riqualificazione del quartiere di Via del Mare. Agli edifici popolari e realizzati nel secondo dopoguerra sarà data nuova dignità con la creazione di infrastrutture viarie e “il disegno del vuoto”, da immaginare come elemento strutturante relazioni.
 Immagine: piattaforma Cnappc concorsiawn
 
Barletta
I punti cardine..
Continua a leggere su Edilportale.com


Fonte: Edilportale