Enea brevetta il cemento ecosostenibile con il lievito di birra

23/11/2017 – L’Enea ha brevettato un innovativo processo basato sull’uso di lievito di birra e acqua ossigenata per la realizzazione di un cemento ecosostenibile.
 
La novità arriva, in particolare, dai ricercatori della divisione “Bioenergie” e del laboratorio “Biosicurezza” dell’Enea che hanno ottenuto una tipologia di bio-cemento con elevate proprietà di isolamento termico e acustico e di resistenza al fuoco.
 
Il processo BAAC (Bio Aerated Autoclavated Concrete) è nato nei laboratori dei Centri ricerche ENEA di Trisaia, in Basilicata, specializzato nella chimica verde e le bioenergie, e di Casaccia, alle porte di Roma e consente di ridurre i costi di produzione e di ottenere un prodotto a maggiore sostenibilità rispetto ai tradizionali cementi “cellulari” aerati attualmente in commercio.
 
Nel processo brevettato dall’ENEA, infatti, la polvere di alluminio – un agente aerante..
Continua a leggere su Edilportale.com


Fonte: Edilportale