Programma triennale dei lavori pubblici, priorità a ricostruzione e incompiute

13/03/2018 – Dal 2019 la programmazione triennale dei lavori pubblici dovrà dare la priorità alla ricostruzione post-calamità naturali e al completamento delle opere incompiute. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 14/2018 attuativo del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016).
 
Programmazione triennale, tre livelli di priorità
La priorità dei lavori va valutata su tre livelli (massima, media e minima), come indicato nella tabella D3 dell’Allegato. Sono considerati prioritari i lavori di ricostruzione, riparazione e ripristino conseguenti a calamità naturali, di manutenzione, di recupero del patrimonio esistente, di completamento delle opere incompiute, i progetti definitivi o esecutivi già approvati, i lavori cofinanziati con fondi europei, nonché i lavori per i quali ricorra la possibilità di finanziamento con capitale privato maggioritario.
 
Tra questi, si legge nel decreto, la priorità..
Continua a leggere su Edilportale.com

Powered by WPeMatico