Dissesto idrogeologico, il Governo non ricorrerà ai mutui Bei

18/10/2017 – Il Governo non ricorrerà nel breve periodo all’attivazione di mutui Bei per finanziare le opere contro il dissesto idrogeologico.
 
A riferirlo la sottosegretaria al Ministero dell’Ambiente, Silvia Velo, in risposta all’interrogazione di Federica Daga (Movimento 5 Stelle) che criticava il ricorso all’indebitamento con le banche europee.
 
I dati sul dissesto idrogeologico
La Daga, nell’interrogazione, ha chiesto al Ministro dell’Ambiente di spiegare come mai nel piano nazionale pubblicato da Italiasicura, in cui viene stimato un fabbisogno complessivo di 11.108 interventi (il 90% ancora da progettare) per circa 29 miliardi di euro, sono previsti prestiti per 1 miliardo di euro con la Banca Europea degli Investimenti (Bei) e con la Council of Europe development Bank (Ceb), nonostante il Ministero dell’Ambiente abbia più volte ribadito che “i fondi per il dissesto idrogeologico ci sono (sono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Powered by WPeMatico