Centri storici: è vuota una casa su 5, a Frosinone una su 2, a Firenze solo il 7,5%

18/12/2017 – Un quadro complesso, caratterizzato da diverse classi di comportamento, alcune frutto di vocazioni e dinamiche storiche tipiche del nostro Paese, altre emerse come innovative negli anni duemila, ma che confermano il carattere profondamente individuale del nostro territorio e dei suoi centri storici.
 
È quanto emerge da ‘Centri storici e futuro del Paese’, la prima indagine realizzata dall’Associazione Nazionale Centri Storico-Artistici (Ancsa) e Cresme sui 109 centri storici italiani.
 
Rispetto ad alcune questioni chiave, la ricerca consente di sviluppare diverse considerazioni da sottoporre al dibattito, alcune delle quali sembrano avere carattere di originalità, e permettono di fissare alcuni punti fermi sulla questione e, in particolare, su cosa è successo nel recente passato e cosa sta succedendo oggi nei centri storici del Paese.
 
Il centro storico: un micro-territorio di grande valore
I 109 centri..
Continua a leggere su Edilportale.com


Fonte: Edilportale