Bonus facciate 90%, potrebbe valere solo nei centri storici e nelle zone già edificate

10/12/2019 – Il bonus facciate 90% tenta di coordinarsi con le altre detrazioni fiscali sulla casa. È l’obiettivo dell’emendamento (25.2000) presentato dai relatori, che da una parte estende la detrazione a professionisti, imprese e autonomi, ma con aliquota al 50%, dall’altra circoscrive l’agevolazione agli edifici situati nelle zone A e B e specifica su quali parti dell’edificio devono essere realizzati i lavori.
 
Bonus facciate 90%, edifici e interventi ammessi  
L’emendamento prevede che le spese, sostenute nel 2020, per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A (centri storici) e B (totalmente o parzialmente edificate) hanno diritto ad una detrazione dall’imposta lorda pari al 90%. Tra gli interventi agevolati, si legge, sono inclusi anche quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna.
 
Diversamente da quanto proposto con un emendamento..
Continua a leggere su Edilportale.com

Powered by WPeMatico